Sei interessato alle ultime novità nel campo dell’Immunoterapia del Cancro in campo Umano e Veterinario?
Segui i nostri Magazine

 
 
 

sex reprod

La riproduzione sessuale impone tempi lunghi e fastidiose formalità, come la ricerca e il corteggiamento di un partner. Ma il gioco vale la candela: il rimescolamento genetico riduce l’accumulo di mutazioni e aumenta le difese contro parassiti e patogeni. Un gruppo di ricercatori dell’università di Montpellier spezza l’ennesima lancia a favore del sesso: la sua evoluzione sarebbe stata una risposta al cancro, in particolare ai tumori trasmissibili.

Tags: riproduzione sessuale tumori trasmissibili

Continua a leggere

opossum

Molte zecche si attaccano agli opossum per cibarsi del loro sangue… ma poche sono in grado di raccontarlo. Il piccolo marsupiale americano uccide più del 95% dei parassiti che abbiano la sfortuna di incrociare la sua strada: una strage. Anche se lui non lo sa, in questo modo contribuisce a combattere la malattia di Lyme, causata da un batterio che si fa trasportare proprio dalle zecche.

Tags: Opossum malattia di Lyme

Continua a leggere

phage therapy

È di questi giorni la notizia che una 15enne con fibrosi cistica è stata curata da un’infezione da micobatterio resistente agli antibiotici grazie a un approccio terapeutico “moderno”, la terapia fagica. Che così moderna non è, al momento che i primi esperimenti risalgono agli anni ’20 del secolo scorso. Ma solo recentemente la terapia fagica è stata riscoperta e proposta come una valida alternativa a quella antibiotica, in modo particolare contro i batteri resistenti. 

Tags: Terapia fagica resistenza antibiotica

Continua a leggere

dolphins alzheimer

Intelligenti e curiosi, amano interagire con i propri simili e spesso anche con l’uomo. I delfini ci somigliano, più di quanto pensiamo… nel bene e nel male. Sono infatti l’unica specie selvatica al mondo in cui è stata riscontrata una forma di Alzheimer simile a quella umana. Un modello “naturale” che ha riscosso l’interesse degli scienziati, aprendo un filone di ricerca sull’Alzheimer che aiuterà a contrastare la malattia anche negli esseri umani.

Tags: Alzheimer Delfini

Continua a leggere

nanobodies alpacas CART

Sono originari del Perù, buffi da guardare, mansueti e intelligenti. Se vi state chiedendo cosa c’entrino gli alpaca con il cancro, non vi preoccupate: del resto, anche i ricercatori lo hanno capito solo di recente. Precisamente nel 1989, quando due studenti scoprirono per puro caso un segreto celato da sempre, forse perché nessuno aveva mai pensato di controllare. Il mammifero sudamericano possiede degli anticorpi “in miniatura: più piccoli dei nostri, possono raggiungere anche i bersagli più ostici. I ricercatori del Boston Children’s Hospital hanno usato i cosiddetti “nano-anticorpi” per superare uno dei grandi limiti delle cellule CAR-T, quello dei tumori solidi.

Tags: nano-anticorpi contro i tumori solidi

Continua a leggere

bites

Gli anticorpi monoclonali sono i “proiettili intelligenti” dell’immunoterapia, per la loro capacità di colpire solo molecole specifiche. Alcuni riconoscono le proteine espresse dalle cellule tumorali; altri legano i recettori sulla superficie delle cellule immunitarie. E poi ci sono quelli che fanno entrambe le cose. Una classe di anticorpi chiamati BiTE (bi-specific T cell engager antibodies) è in grado di interagire contemporaneamente con un linfocita T e con una cellula tumorale, creando un “ponte” che aiuta il sistema immunitario ad annientare il cancro.

Tags: Anticorpi bi-specifici

Continua a leggere

Login Form

Veterinary Immunotherapy and Translational Research

Contatti

  • E-Mail:

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Policy

VITARES
© Copyright 2019
Tutti i diritti riservati.