Coronavirus, a biotech from Italy is in the race for the vaccine

Coronavirus

While concern about the new Chinese coronavirus is growing in the world, the race for the vaccine has already begun. And Italian research is also ready to make its contribution: the biotech company Takis, located in the science park of Castel Romano near Rome, has announced its effort to develop a genetic vaccine against 2019-nCov.

Coronavirus, chi ha incastrato il pangolino?

Coronavirus

Dopo i pipistrelli, i serpenti e i visoni, ora sotto accusa è il pangolino: potrebbe essere stato questo piccolo mammifero a trasmettere il coronavirus cinese all’essere umano. La ricerca pubblicata sul sito dell’università di Guangzhou mostra che le sequenze genetiche del virus isolato dal pangolino sono uguali per il 99% a quelle del virus che sta circolando tra le persone. Un’ipotesi ancora da confermare, ma che Nature definisce quantomeno plausibile.

Coronavirus, una biotech italiana è in corsa per il vaccino

Coronavirus

Mentre nel mondo cresce la preoccupazione per il nuovo coronavirus che ha colpito la Cina, la corsa al vaccino è già iniziata. E anche la ricerca italiana è pronta a dare il suo contributo: l’azienda biotech Takis, situata nel parco scientifico di Castel Romano vicino a Roma, ha annunciato il suo impegno per realizzare un vaccino genetico contro 2019-nCov.

Covid-19 più contagioso della Sars: perché si diffonde così facilmente?

Coronavirus

Covid-19 rappresenta una minaccia globale soprattutto a causa della sua elevata contagiosità, che sta portando al collasso il nostro sistema sanitario nelle regioni più colpite. Benché questo virus sia simile a quello della Sars, presenta anche caratteristiche uniche, grazie alle quali si diffonde molto più rapidamente.

Covid-19, ok ai test preclinici per un vaccino italiano

Coronavirus

Takis, azienda biotech di Castel Romano, vicino Roma, annuncia di essere pronta a testare il suo vaccino Covid-19 sui modelli pre-clinici. L’autorizzazione arriva dal Ministero della Salute e rappresenta il primo passo per portare il vaccino all’uso umano. I ricercatori di Takis sono gli unici in Italia e i primi in Europa ad accedere a questa fase della sperimentazione.

Covid-19: quanto è mutato il nuovo coronavirus?

Coronavirus

Sars-Cov-2 sta mutando. Esistono almeno 8 sottotipi con diversa diffusione tra Europa, America settentrionale e Cina. Per fortuna le variazioni sono trascurabili e la maggior parte della comunità scientifica concorda che non c’è per il momento alcun segnale che il virus stia mutando verso una forma più aggressiva. Ma il modo in cui il coronavirus muta e si diffonde è di fondamentale importanza per combattere la pandemia e mettere a punto vaccini in grado di evolvere altrettanto rapidamente.

Covid-2019, il lato oscuro degli anticorpi non neutralizzanti

Coronavirus

Chi è stato precedentemente esposto ad altri coronavirus potrebbe avere una maggiore probabilità di sviluppare la malattia in forma grave. La causa sono degli anticorpi "boomerang" che anziché neutralizzare il virus lo aiuterebbero a infettare altre cellule. 

Non solo Covid-19: perché il pipistrello è l’ospite ideale per i virus?

Coronavirus

Grazie al suo sistema immunitario, il pipistrello è un ospite ideale per molti virus a rischio di “spillover”. Non solo Covid-19: anche l’ebola, la Sars, il virus Nipah e molti altri hanno compiuto il "salto" nell’uomo proprio dal pipistrello. La colpa è anche del comportamento umano, che sta accelerando la trasmissione di malattie dagli animali selvatici alle persone.

Researchers blamed pangolin for Coronavirus transmission to humans

Coronavirus

After the bats, snakes and minks, now the pangolin is under accusation: it could have been responsible for the transmission of the Chinese coronavirus to humans. Research published on the Guangzhou University website shows that the genetic sequences of the virus isolated from the pangolin are 99% similar to those of the virus that is circulating among people. The hypothesis is still to be confirmed, but Nature defines it at least "plausible".

Vaccini genetici, la strategia migliore contro Sars-Cov-2?

Coronavirus

Per sviluppare rapidamente vaccini contro Covid-19, i ricercatori stanno usando l’ingegneria genetica invece dei metodi tradizionali, che richiedono anni di sviluppo. Vaccini a base di DNA o RNA sono già arrivati ai test sull’uomo, ma non è ancora chiaro se funzioneranno.

Zoonosi inverse: quando la minaccia viene dall’uomo

Coronavirus

La pandemia Covid-19 ha acceso i riflettori sul problema delle zoonosi, le malattie trasmesse dagli animali all’essere umano. Ma esistono anche le zoonosi inverse, e pare che siano in aumento. Si verificano quando gli uomini trasmettono agenti patogeni agli animali. Il loro numero, così come quello delle zoonosi tradizionali, è destinato a crescere. A meno di non correre seriamente ai ripari, intensificando le ricerche nel campo e adottando un approccio One Health, che riconosca l’interdipendenza tra la salute e benessere di persone e animali.

Veterinary Immunotherapy and Translational Research

Contacts

  • E-Mail:

    This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

  • Veterinary Immunotherapy and Translational Research
  • C.F. 97903190581

Policy

VITARES
© Copyright 2020
Tutti i diritti riservati.